Site logo

A Napoli fiori e lumini per Navalny, ‘ucciso ma non piegato’ – Attualità


(ANSA) – NAPOLI, 17 FEB – Lumini e fiori, fiori e messaggi. Nel centro di Napoli, sotto la statua di Dante, nell’omonima piazza, si raccolgono diversi cittadini per ricordare Alexey Navalny, il principale dissidente russo morto ieri in circostanze misteriose. Lui, c’è scritto, su un cartellone che mostra la sua foto con la moglie è stato “ucciso ma non piegato” e sotto altre frasi in cirillico. “Gli uomini passano. Le idee restano. Le loro tensioni morali continuano a camminare sulle gambe di altri uomini”, è la frase di un altro manifesto. Sulle cause del decesso e sulle responsabilità, chi lascia messaggi non ha dubbi. ‘Navalny killed’ e ‘Putin killed Navalny’. E poi una frase del dissidente, “Tutto ciò che serve per il trionfo del male è l’inerzia delle persone buone”. (ANSA).



Originale su L’Adige

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento