Site logo

A Venezia con una regata in Canal Grande scoppia il Carnevale – Attualità


(ANSA) – VENEZIA, 28 GEN – È dall’acqua che parte il Carnevale di Venezia 2024. Con un esplosione di fumi colorati, palloncini e coriandoli questa mattina, dal Canal Grande si è dato il via ufficiale al Carnevale di Venezia 2024 “Ad Oriente. Il mirabolante viaggio di Marco Polo”. Un centinaio di imbarcazioni tradizionali veneziane, addobbate e coloratissime, ha solcato la via d’acqua più fotografata al mondo trasportando la maxi pittoresca “Pantegana” in cartapesta, che si è aperta, tra sfavillanti effetti speciali, davanti al Ponte di Rialto sotto gli occhi di migliaia di spettatori. “Oggi inizia il Carnevale di Venezia baciato dal sole con tante famiglie e bambini – ha detto il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro -. A Venezia bisogna venire sempre sotto il segno del rispetto, per la città, per l’arte, per la cultura e la nostra storia ed è quello che sta succedendo oggi, confermando che Venezia è pronta ad accogliere tutti coloro che la amano e la rispettano. Dobbiamo davvero credere di riuscire ad essere una città che accolga e anche regoli le tante presenze. Invito tutti a venire a Venezia per festeggiare con noi il Carnevale, sempre nel rispetto che si merita” “Finalmente è partito il Carnevale di Venezia in nome di Marco Polo – ha aggiunto il direttore artistico Massimo Checchetto -. Questa mattina i veneziani sono scesi sul Canal Grande con le loro barche di voga alla veneta e abbiamo fatto la prima grande festa veneziana sull’acqua. Siamo qui, in questa città meravigliosa, a festeggiare Marco Polo perché siamo tutti sognatori e viaggiatori come lui. Non mancate al Carnevale di Venezia 2024”. Il corteo è stato un lento percorso, realizzato in collaborazione con il Coordinamento delle Associazioni Remiere di Voga alla Veneta, che ha terminato i festeggiamenti in Erbaria a Rialto dopo la partenza da Punta della Dogana davanti a San Marco. (ANSA).



Originale su L’Adige

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento