Site logo

Busa, carabinieri contro le stragi del sabato sera. Uno dei fermati: “Alla guida ubriaco? Ho mangiato e bevuto dalla nonna” – Riva – Arco


RIVA DEL GARDA. Nella notte tra sabato e domenica 8 ottobre, i militari delle Stazioni Carabinieri di Riva del Garda, Arco, Dro e Tione, coadiuvati da quelli dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Riva del Garda, hanno dato vita ad un imponente servizio straordinario di controllo nella Busa. Anche stavolta, così come accaduto l’ultimo fine settimana di settembre, il controllo è stato improntato all’educazione stradale e quindi finalizzato al contrasto del fenomeno delle “stragi del sabato sera” dovuto all’abuso di sostanze alcoliche e al consumo di stupefacenti.Ben sei pattuglie dei Comandi Stazione sopra indicati hanno effettuato posti di controllo congiunti, presidiando di fatto tutte le principali direttrici stradali che conducono ai luoghi della “movida” arcense e rivana. Il servizio è andato avanti per tutta la notte. In totale sono stati controllati 57 veicoli e ben 96 persone. In particolare:
sono state ritirate 5 patenti per guida in stato di ebbrezza (1 donna e 4 uomini – dai 19 ai 29 anni che avevano valori di alcol nel sangue ben superiori ai limiti consentiti per legge). Anche in tale frangente, nonostante l’evidenza dell’accertamento compiuto attraverso l’etilometro, non è mancato chi ha tentato di giustificare la propria condotta con le scuse più strane e chiaramente poco credibili, come ad esempio quella di aver un tasso alcolemico superiore al limite perché aveva cenato con “il ragù della nonna” il quale era fatto con del buon vino. I documenti di guida ritirati saranno trasmessi al Commissariato del Governo di Trento per la successiva sospensione per un periodo di almeno tre mesi. Inoltre a ciascuno dei conducenti è stata altresì applicata una sanzione amministrativa pari a euro 543;
sono state elevate 6 contravvenzioni per varie violazioni al codice della strada. Ad uno dei conducenti è stato contestato di aver effettuato un sorpasso in prossimità di una intersezione stradale, due guidatori avevano oltrepassato la linea longitudinale continua sempre nel vano tentativo di effettuare un sorpasso in un punto pericoloso, altri due erano alla guida del proprio mezzo senza aver effettuato la prevista revisione biennale e infine un ultimo guidatore è stato sorpreso con la patente di guida scaduta di validità
sono state eseguite 3 perquisizioni veicolari alla ricerca di sostanze stupefacenti tutte conclusesi con esito positivo, in quanto due giovani sono stati controllati nei pressi di un locale notturno con addosso dell’hashish, mentre un’altra ragazza poco più che ventenne, sulla strada verso casa, è stata trovata in possesso di un sacchetto in cellophane trasparente contenente 7,4 gr di marijuana custodito all’interno della propria borsetta. I tre ragazzi saranno segnalati ai sensi dell’art 75 del dpr 309/90 al Commissariato del Governo per la Provincia di Trento per possesso di stupefacenti per uso personale con obbligo di revisione delle patenti di guida.



Originale su L’Adige

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento