Site logo

Caos nel centrodestra: Fratelli d’Italia lascia la giunta: “Patti non rispettati” – Cronaca


TRENTO. Colpo di scena nella politica provinciale, dopo l’annuncio della composizione della giunta fatto questa mattina dal presidente Maurizio Fugatti: viste le scelte, Fratelli d’Italia ha comunicato che si chiama fuori. Arriva dunque alle estreme conseguenze lo scontro sull’accordo preelettorale che prevedeva per Francesca Gerosa di FdI la vicepresidenza, invece Fugatti le ha attribuito l’assessorato all’istruzione.Poco fa, la clamorosa rezione del partito, comunicata dal commissario di Fratelli d’Italia, Alessandro Urzì: “Vista la composizione della giunta annunciata dal governatore, Fratelli d’Italia ritiene di poter dare il proprio contributo al bene del Trentino anche senza farne parte”. A questo punto potrebbe formalizzarsi la crisi, prima ancora che comincia la legislatura del nuovo esecutivo, con le probabili dimissioni dei due assessori meloniani Gerosa, appunto all’istruzione, cultura, giovani e pari opportunità, e Claudio Cia alle politiche per la casa, disabilità, mobilità e trasporti.

Questa mattina, sabato, Fugatti aveva spiegato di aver firmato ieri sera il decreto di nomina degli assessori e la ripartizione delle competenze, dopo le elezioni del 22 ottobre. Oltre a Cia e a Gerosa, solo nomi già presenti nella giunta passata: Giulia Zanotelli assessore tecnico all’agricoltura (la titolare uscente della stessa delega si è dimessa da consigliere, era stata eletta nella Lega), Roberto Failoni (Lega) assessore all’artigianato, commercio, turismo, foreste, caccia e pesca; Mattia Gottardi (La Civica) è assessore all’urbanistica, energia e sport; l’ex vicepresidente Mario Tonina (Patt) è assessore alla salute, politiche sociali e cooperazione. Mentre la vicepresidenza è stata assegnata a Achille Spinelli, che correva nella lista Fugatti presidenti.



Originale su L’Adige

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento