Site logo

Elio Franzini nuovo presidente European University Alliance – Attualità


(ANSA) – MILANO, 08 NOV – Il Rettore dell’Università degli Studi di Milano, Elio Franzini, assume la presidenza di 4Eu+ European University Alliance, l’Alleanza europea nata nel 2019 che ad oggi riunisce otto università pubbliche europee, fra cui l’ateneo milanese, con l’obiettivo di costruire un sistema universitario integrato e offrire diplomi congiunti di laurea. Il passaggio di consegne è avvenuto in occasione del meeting annuale dell’Alleanza, ‘BuildingBridges. Becoming One European University’, organizzato alla Statale dal 7 al 9 novembre. Tra i partecipanti, anche la presidente del Consiglio comunale di Milano Elena Buscemi, il rettore dell’Università di Copenhagen e presidente uscente Henrik C. Wegener, la rettrice dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e coordinatrice della Commissione Affari internazionali della Crui , Tiziana Lippiello, e la responsabile dell’Ufficio III- Internazionalizzazione della ricerca della Direzione generale dell’Internazionalizzazione e della Comunicazione del Ministero Università e Ricerca Michele Mazzola. Dopo i parallel meeting che hanno dato il via ieri, 7 novembre, alla tre giorni, questa mattina l’incontro è proseguito con una prima sessione dal titolo ‘4Eu+ European Alliance and the European University Initiative’, a cui ha preso parte parte, tra i relatori, anche Vanessa Debiais-Sainton, capo dell’Higher Education Unit della Commissione Europea. A seguire, il il keynote speech di Maurizio Ferrera, professore di Scienza Politica in Statale, dal titolo ‘Re-envisioning our common future. The key role of European universities’. La seconda sessione, moderata da Antonella Baldi, prorettrice all’Internazionalizzazione dell’Università Statale di Milano e dal titolo ‘BuildingBridges – Becoming One European University’, si è sviluppata in due dialoghi durante i quali studenti, ricercatori e membri dello staff si sono confrontati sulle connessioni tra le comunità accademiche di 4Eu+ e sulle sinergie tra gli ambiti della ricerca, didattica e terza missione. (ANSA).



Originale su L’Adige

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento