Site logo

Gramola nuovo presidente della Corte d’Appello: fu il magistrato gup del caso Cogne – Cronaca


TRENTO. Il plenum del Csm ha votato Eugenio Gramola nuovo presidente della Corte d’appello di Trento.
Dalla fine del 2017 ricopriva l’incarico di presidente del tribunale di Aosta. Gramola era il magistrato che da più tempo lavorava nel palazzo di giustizia di via Ollietti: era in servizio dal 1989, dopo che trascorse i suoi primi due anni di carriera da pretore a Pinerolo (Torino).
E’ stato, tra l’altro, gup nel processo con rito abbreviato a Annamaria Franzoni per l’omicidio del figlio Samuele Lorenzi, terminato con una condanna a 30 anni di carcere. 
Il magistrato è già arrivato a Trento, dove oggi è stato ricevuto e salutato dal sindaco di Trento Franco Ianeselli a Palazzo Geremia.
Mistri – una lunga carriera da magistrato iniziata nel 1986 a Ferrara dove attualmente vive – ha potuto farsi un’idea di Trento dalla viva voce del suo primo cittadino. “Conosco il Trentino solo come turista perché amo la montagna – ha detto il neo procuratore generale – ma sono sicuro che mi troverò bene perché amo le città di medie dimensioni come la vostra e la mia Ferrara. Fondamentale è il coordinamento con le altre autorità operanti sul territorio”.
I due hanno convenuto sulla volontà di collaborazione e sulla possibilità di confrontarsi in futuro su tematiche di comune interesse.



Originale su L’Adige

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento