Site logo

In ricordo di Stefano Faes, giovane imprenditore morto, uno striscione degli amici sul Palon – Trento


TRENTO. Sono passate poche settimane dalla sua morte, ma l’affetto degli amici per Stefano Faes non si affievolisce. In questi giorni hanno infatti montato uno striscione di ricordo sulla cima del Palon, sul Monte Bondone. Poche parole, ed una foto, per dirgli che «il tuo sorriso non morirà mai».
Faes, deceduto dopo una breve malattia a soli 57 anni, era infatti un imprenditore che ha lasciato il segno in coloro che l’hanno conosciuto ed avuto come amico.Noto come imprenditore, con la sua impresa di disgaggi, la Geologic, portata avanti con grande responsabilità e umanità. E poi l’attività di rilancio e gestione del bar al Lido, sul lago di Terlago, insieme al fratello Carlo e altri soci-amici, contribuendo a far diventare questo luogo un posto di incontri, di svago, di leggere domeniche di sole, di sport e anche bevute con i tanti amici.
Ora lo striscione lo saluto, puntato proprio in direzione della Valle dei Laghi, dove abitava. 



Originale su L’Adige

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento